𝑳𝒂 𝒕𝒂𝒓𝒕𝒊𝒇𝒍𝒆𝒕𝒕𝒆

(tartifle = patate 🥔 in savoiardo) è una ricetta tradizionale savoiarda con patate, cipolle e guanciale, il tutto gratinato al forno con Reblochon AOP.  
Nel 2014 questo piatto ottenne un Label Rouge, stabilendo che il Reblochon deve costituire almeno il 20% della ricetta

Adesso entriamo nei dettagli 😉 
Per 4 persone: 
1 Reblochon AOP 
1kg di patate rosse 
500g di cipolle 
200g di guanciale 
15 cl di vino bianco secco (il resto lo berrete dopo) 
Una noce di burro  
200g di crème fraîche (questa è una mia aggiunta 🌝) 


1. In una grande pentola d’acqua bollente salata, far cuocere le patate già pelate per 15 min, scolarle e metterle da parte.  
2. Mentre le patate stanno cuocendo, far fondere una noce di burro in una padella e far soffriggere le cipolle tagliate finemente.  
3. Una volta dorate, versare il vino bianco e lasciarlo sfumare fino a completa evaporazione dell’alcool. Far soffriggere il guanciale tagliato finemente (togliendo l’eccesso di grasso). 
4. A questo punto iniziamo la composizione del piatto: disporre su una pirofila la metà delle cipolle e la metà del guanciale rosolato. Versare sopra la metà della crème fraîche. A questo punto disponete le patate bollite tagliate a rondelle e sopra il resto delle cipolle, del guanciale e della crème fraîche. 
5. Tagliare il Reblochon in due nel verso della lunghezza poi in due nella larghezza (quindi in 4 semilune) e disporlo come ultimo strato con la crosta rivolta verso l’alto. Aggiungere un po’ di pepe ma non salare. Infornare per 30 minuti a 180ºC fino a quando la tartiflette risulta dorata, e il formaggio ben fuso. In fine cottura, non esitare a mettere il grill per rendere croccante la tartiflette. 

A questo punto non vi resta che godervi questa meraviglia 😍 
Da mangiare con un vino bianco secco 🥂😋  
BUON APPETITO! 🤗